Tirocinio formativo e di orientamento

Il tirocinio curriculare prevede 300 ore di attività per un totale di 12 CFU.

 

Formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Prima di procedere alla presentazione della domanda di tirocinio alla Commissione è necessario la frequenza di tre corsi sulla piattaforma e-learning della regione Toscana TRIO così come indicato sulla pagina Tirocinio del DiSAAA-a  (https://www.agr.unipi.it/tirocinio-2021/), o in alternativa frequentare corsi di formazione analoghi tenuti presso i 2 Atenei, i cui attestati di frequenza dovranno essere allegati alla richiesta di tirocinio.

Presentazione della domanda

Lo studente individua un tutor accademico di riferimento, da scegliersi in relazione all’argomento di tirocinio, e di concerto individuano l’ente/l’azienda dove svolgere il tirocinio. Quindi, compila la “Richiesta di tirocinio” da inviare al Presidente della Commissione Tirocinio a mezzo e-mail (angela.zinnai@unipi.it) ai fini dell’approvazione preliminare.

In caso di tirocinio legato all’attività di tesi e di tirocinio facoltativo la richiesta la richiesta deve essere inviata (annita.toffanin@unipi.it) e approvata anche alla Commissione RAD.

A seguito delle restrizioni COVID-19 e in applicazione delle disposizioni rettorali, il tirocinio curricolare potrà essere svolto secondo le seguenti modalità:

MODALITÀ IN PRESENZA O MISTA (DISTANZA + PRESENZA)
Il tirocinio in presenza o in modalità mista è possibile sia presso strutture interne all’Università di Pisa e all’Università degli Studi di Firenze, compresi i Centri di Ateneo, sia in aziende esterne.

  1. TIROCINIO IN PRESENZA/MODALITÀ MISTA PRESSO UNA STRUTTURA INTERNA ALL’UNIVERSITÀ di PISA e ALL’UNIVERSITÀ di STUDI di FIRENZE

Per poter svolgere un tirocinio in presenza/mista presso una struttura interna all’Università di Pisa, la studentessa/lo studente, in accordo con il proprio tutor accademico precedentemente scelto fra le discipline affini all’oggetto del tirocinio, compila il modello di progetto formativo per tirocinio interno, indicando le eventuali attività che non possono essere svolte a distanza (in caso di tirocinio misto) e, una volta apposta la firma, lo converte in pdf, lo fa firmare con firma elettronica certificata dal proprio tutor accademico e dal responsabile dell’attività di ricerca (RAR) della struttura ospitante e lo invia a mezzo e-mail al presidente della Commissione Tirocinio (angela.zinnai@unipi.it), RAR della struttura ospitante.

Per i tirocini da svolgere presso l’Università degli Studi di Firenze vanno preventivamente verificate la disponibilità dei posti e gli adempimenti per la sicurezza.

La segreteria del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali (DiSAAA-a). o del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI) inserirà il progetto formativo nel portale tirocinio e produrrà un nuovo progetto formativo che sarà inviato a mezzo di posta elettronica alla/al tirocinante, al tutor accademico e al RAR della struttura ospitante, che provvederanno a firmarlo (firma digitale per tutor accademico e RAR struttura ospitante) e inviarlo nuovamente a tirocinio@agr.unipi.it.

Il tirocinio potrà iniziare solo a seguito di comunicazione ufficiale trasmessa a mezzo e-mail da tirocinio@agr.unipi.it  a tirocinante, tutor accademico, RAR della struttura ospitante.

  1. TIROCINIO IN PRESENZA/MODALITÀ MISTA PRESSO UNA STRUTTURA ESTERNA ALL’ UNIVERSITÀ di PISA e l’UNIVERSITÀ di STUDI di FIRENZE

Lo studente individua un tutor accademico di riferimento, da scegliersi in relazione all’argomento di tirocinio, e di concerto individuano l’azienda/ente dove svolgere il tirocinio. L’azienda o ente devono essere convenzionati con l’Università di Pisa per tirocini curriculari ed essere quindi già presenti sul alla voce “Tirocinio curriculare”. Nel caso in cui l’azienda/ente non sia presente sul Portale Tirocini, occorre procedere con una nuova convenzione, che seguirà l’iter riportato alla pagina https://www.agr.unipi.it/tirocinio/.

Verificare l’effettiva disponibilità dell’azienda per lo svolgimento dell’attività di tirocinio sugli argomenti e periodo individuati in accordo con il tutor accademico, e definire gli aspetti logistici (alloggio, vitto, spostamenti).

L’attivazione è subordinata alla sottoscrizione da parte del soggetto ospitante di un progetto formativo sul portale https://tirocini.adm.unipi.it/intro_studenti.php, redatto nel rispetto della normativa statale e regionale in vigore, nel quale sono definiti tempi e modalità di svolgimento delle attività formative, individuando quelle che possono essere svolte “a distanza” in caso di tirocinio misto. Il tirocinante e il tutor accademico che ha proposto il tirocinio dovranno acquisire:

    1. il progetto formativo debitamente firmato e timbrato dal tutor dell’azienda ospitante, che dovrà essere firmato dal tutor accademico e dal tirocinante;
    2. una dichiarazione dell’ente ospitante sulle misure di sicurezza applicate al tirocinante, redatta secondo il modello reso accessibile nella pagina web dall’unità tirocini o dalla struttura interessata e disponibile a questo Link
    3. una copia del Protocollo di prevenzione Covid-19 o delle Istruzioni operative di sicurezza dell’ente ospitante.

La documentazione di cui sopra dovrà, congiuntamente alla dichiarazione del tutor accademico, essere inviata al Presidente della Commissione Tirocinio a mezzo e-mail (angela.zinnai@unipi.it) che provvederà a inoltrarla alla segreteria del Dipartimento DiSAAA-a.

Il tirocinio potrà iniziare solo a seguito di comunicazione ufficiale trasmessa a mezzo e-mail da tirocinio@agr.unipi.it  al tirocinante, tutor accademico, responsabile dell’azienda/ente ospitante.

Polizza assicurativa e aziende/enti convenzionati sono disponibili .

MODALITÀ A DISTANZA

Si ricorda che, per la durata dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, in deroga a quanto previsto dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio, è possibile l’espletamento a distanza anche dei tirocini curricolari, come da procedura riportata sulla pagina Tirocinio del Dipartimento

PROROGA DEL TIROCINIO

È possibile prorogare il tirocinio facendone richiesta utilizzando l’apposito Modulo debitamente compilato e firmato da inviare alla Commissione Tirocinio.

 

Acquisizione dei CFU

Al termine del tirocinio:

  1. il tirocinante compila il modulo di valutazione e lo invia alla Commissione Tirocinio;
  2. su richiesta del tirocinante il tutore aziendale compila la dichiarazione sul numero di ore svolte e il questionario di valutazione del tirocinante da inviare direttamente al Presidente della Commissione Tirocinio prof.ssa Angela Zinnai (angela.zinnai@unipi.it);
  3. il tirocinante predispone la relazione di tirocinio, sviluppata per argomenti in relazione alla tipologia e all’importanza dell’esperienza effettuata. La relazione dovrà comprendere una breve presentazione dell’azienda o dell’ente ospitante, e la descrizione delle competenze acquisite analizzando criticamente i punti di forza e di debolezza. La relazione, approvata e firmata dal tutore accademico dovrà essere inviata al Presidente della Commissione Tirocinio, Prof.ssa Angela Zinnai (angela.zinnai@unipi.it) per deliberare sull’acquisizione dei CFU;
  4. La delibera sarà trasmessa al Presidente alla Commissione RAD per la registrazione;

Per informazioni, contattare Angela Zinnai (angela.zinnai@unipi.it) o Laura Mugnai (laura.mugnai@unifi.it).