Tirocinio formativo e di orientamento

Per gli studenti iscritti prima dell’a.a. 2015-16, il tirocinio curriculare prevede 150 ore di attività per un totale di 6 CFU. Per quelli iscritti dall’a.a. 2015-16 in poi, il tirocinio curriculare prevede 225 ore di attività per un totale di 9 CFU.

Presentazione della domanda

L’azienda o l’ente dove lo studente intende svolgere il tirocinio devono essere convenzionati con l’Università di Pisa per “Tirocini curriculari”.

CASO 1: l’azienda/ente è già presente sul sito di ateneo http://tirocini.adm.unipi.it/ alla voce tirocinio curriculare:

  • scegliere il tutor accademico di tirocinio e prendere accordi per lo svolgimento;
  • concordare il progetto formativo con il tutor accademico e successivamente con l’azienda/ente;
  • compilare il progetto formativo (da parte dell’azienda/ente ospitante on line tramite il sito di ateneo);
  • stampare due copie del progetto formativo dal portale “Gestione tirocini”, che devono essere entrambe firmate dal tutor aziendale, da quello accademico e dallo studente;
  • consegnare il progetto formativo al Prof. Marco Volterrani, Presidente della Commissione Tirocinio e Tesi, per l’approvazione.

Il tirocinio potrà iniziare sette giorni dopo l’approvazione da parte della Commissione.

CASO 2: l’azienda/ente non è presente sul sito di ateneo http://tirocini.adm.unipi.it/, ma, comunque, esiste già una convenzione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali (DiSAAA-a) e compare nella lista che si trova sul sito https://www.agr.unipi.it/tirocinio/:

  • mandare un messaggio al Prof. Marco Volterrani (volterrani@unipi.it) e chiedere che sia effettuata la migrazione della Convenzione di interesse da DiSAAA-a a Università di Pisa; dopo circa 10 giorni, l’azienda/ente si troverà sul sito dell’Ateneo;
  • procedere poi come descritto nel CASO 1.

CASO 3: l’azienda/ente non è presente né sul sito di ateneo http://tirocini.adm.unipi.it/ né su quello del DiSAAA-a:

  • contattare l’azienda/ente (da parte dello studente e del tutore accademico) che proporrà la convenzione attraverso il sito dell’Università di Pisa;
  • l’azienda/ente invia due copie cartacee della convenzione (con due marche da bollo da 16,00 €) timbrate e firmate;
  • la convenzione dovrà essere approvata dalla Commissione Tirocinio e Tesi e dal Consiglio del DiSAAA-a; all’interessato verrà data comunicazione dell’avvenuta approvazione a mezzo posta elettronica;
  • procedere poi come descritto nel CASO 1.

Discussione del tirocinio

  1. Terminato il periodo di tirocinio, lo studente compila il modulo di valutazione e chiede di compilarlo anche al tutore aziendale (i moduli vanno consegnati al Prof. Marco Volterrani, Presidente della Commissione Tirocinio e Tesi, il giorno stesso dell’appello di tirocinio, subito prima della discussione);
  2. scrivere la relazione seguendo le linee guida (vedi paragrafo sottostante);
  3. preparare una presentazione in ppt (10-15 slide) sulla base della relazione;
  4. con debito anticipo (almeno 7 giorni) il lavoro viene revisionato dal tutore accademico;
  5. controllare il calendario (gli appelli per la discussione corrispondono alle date di riunione della Commissione Tirocinio e Tesi) e iscriversi all’appello inviando un messaggio, contenente in allegato la relazione, al Prof. Marco Volterrani (volterrani@unipi.it) fino a due giorni prima;
  6. il tempo previsto per esporre la presentazione è 10 minuti; in caso di esito positivo, segue la registrazione dei CFU.

modulo di valutazione del tirocinio PAGA per il tutore aziendale e per lo studente

modulo di valutazione del tirocinio ProGeVUP per il tutore aziendale e per lo studente

Stesura della relazione di tirocinio

  1. La lunghezza del testo deve essere di circa 10-15 pagine;
  2. non è prevista un’organizzazione del testo come quella di una tesi (introduzione, materiale e metodi, ecc.); lo studente può sviluppare l’elaborato per argomenti in relazione alla tipologia e all’importanza delle esperienze effettuate nel corso del tirocinio (è opportuna una breve presentazione dell’azienda o dell’ente ospitante);
  3. nel corpo del documento è essenziale descrivere le competenze acquisite durante il tirocinio, la spendibilità nel mondo del lavoro e della professione;
  4. è richiesta nella parte finale un’analisi dei punti di forza e di criticità dell’azienda/ente ospitante, con le osservazioni personali sull’organizzazione del lavoro e sulla qualità-quantità dell’attenzione ricevuta nel corso del tirocinio; è opportuno anche un giudizio sull’efficacia del Corso di Laurea Magistrale nel fornire gli strumenti informativi e cognitivi necessari a un eventuale inserimento occupazionale all’interno della struttura visitata.

Polizza assicurativa e aziende/enti convenzionati sono disponibili al sito

https://www.agr.unipi.it/tirocinio/.

Calendario 2019 delle riunioni/appelli della Commissione Tirocinio e Tesi

8 gennaio – 5 febbraio –  12 marzo – 9 aprile – 7 maggio – 4 giugno – 16 luglio – 3 settembre – 8 ottobre – 5 novembre – 10 dicembre

Per informazioni, contattare Marco Volterrani (marco.volterrani@unipi.it – 050 2218957) o Daniele Antichi (daniele.antichi@unipi.it – 050 2218962).