Tirocinio formativo e di orientamento

Per gli studenti iscritti prima dell’a.a. 2015-16, il tirocinio curriculare prevede 150 ore di attività per un totale di 6 CFU. Per quelli iscritti dall’a.a. 2015-16 in poi, il tirocinio curriculare prevede 225 ore di attività per un totale di 9 CFU.

Formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

Prima di procedere alla presentazione della domanda di tirocinio alla Commissione, la studentessa/lo studente, di concerto con il proprio tutor accademico deve adempiere agli obblighi formativi in materia di sicurezza riportati ai punti 1) e 2) della pagina Tirocinio del sito DiSAAA-a.

Per l’accettazione della domanda di tirocinio, è necessario presentare alla Commissione almeno la documentazione attestante la formazione di base.

Per la formazione in merito a rischi specifici (es. chimico, biologico), è responsabilità del tutor accademico definire la formazione necessaria sulla base delle attività proposte alla/al tirocinante. Eventuali domande di tirocinio incomplete della documentazione in materia di sicurezza non potranno essere approvate. Si raccomanda quindi a studentesse/studenti e tutor di muoversi con sufficiente anticipo rispetto alla seduta della Commissione in cui si intende presentare domanda di tirocinio.

Presentazione della domanda

A seguito delle restrizioni COVID-19 e in applicazione delle disposizioni rettoriali, il tirocinio curricolare potrà essere svolto secondo le seguenti modalità:

MODALITÀ IN PRESENZA O MISTA (DISTANZA + PRESENZA)
Il tirocinio in presenza o in modalità mista è possibile sia presso strutture interne all’Università di Pisa, compresi Dipartimenti diversi dal DiSAAA-a e Centri di Ateneo, sia in aziende esterne all’Università di Pisa.

  1. TIROCINIO IN PRESENZA/MODALITÀ MISTA PRESSO UNA STRUTTURA INTERNA ALL’UNIVERSITÀ DI PISA
    Per poter svolgere un tirocinio in presenza/mista presso una struttura interna all’Università di Pisa, la studentessa/lo studente, in accordo con il proprio tutor accademico precedentemente scelto fra le discipline affini all’oggetto del tirocinio, compila il modello di progetto formativo per tirocinio interno (disponibile al link), indicando le eventuali attività che non possono essere svolte a distanza (in caso di tirocinio misto) e, una volta apposta la firma, lo converte in pdf, lo fa firmare con firma elettronica certificata dal proprio tutor accademico e dal RAR della struttura ospitante e lo invia a mezzo e-mail a:tirocinio@agr.unipi.it
    cristina.nali@unipi.it
    marco.volterrani@unipi.it
    RAR struttura ospitanteEventuali domande incomplete della documentazione richiesta o presentate in ritardo rispetto alla data di seduta della Commissione non saranno prese in considerazione.A seguito dell’approvazione del tirocinio da parte della Commissione, la segreteria inserirà il progetto formativo nel portale tirocinio e produrrà un nuovo progetto formativo che sarà inviato a mezzo di posta elettronica alla/al tirocinante, al tutor accademico e al RAR della struttura ospitante, che provvederanno a firmarlo (con posta elettronica certificata per tutor accademico e RAR struttura ospitante) ed inviarlo nuovamente a tirocinio@agr.unipi.it.Il tirocinio potrà iniziare non prima di sette giorni dopo l’approvazione da parte della Commissione e, comunque, solo a seguito di comunicazione ufficiale trasmessa a mezzo e-mail da tirocinio@agr.unipi.it  a tirocinante, tutor accademico, RAR della struttura ospitante.
  2. TIROCINIO IN PRESENZA/MODALITÀ MISTA PRESSO UNA STRUTTURA ESTERNA ALL’UNIVERSITÀ DI PISA
    Dal 01/09/2020, è possibile attivare/riattivare tirocini in presenza presso aziende esterne all’Università di Pisa, nel rispetto delle prescrizioni fornite dalle disposizioni rettoriali. Nello specifico, è possibile attivare o riattivare, presso laboratori o strutture di enti diversi dall’Ateneo, tirocini curriculari ed extracurriculari che non siano in concreto completamente realizzabili a distanza.Per prima cosa, il/la tirocinante individua un tutor accademico di riferimento, da scegliersi in relazione all’argomento di tirocinio fra le discipline affini. Di concerto, tutor accademico e tirocinante individuano, quindi, l’azienda/ente dove svolgere il tirocinio.In caso di tirocinio da svolgere presso strutture esterne all’Università di Pisa, l’azienda o l’ente devono essere convenzionati con l’Università di Pisa per tirocini curriculari ed essere quindi già presenti sul Portale Tirocini alla voce “Tirocinio curriculare”.Nel caso in cui l’azienda/ente non sia presente sul Portale Tirocini, occorre procedere con una nuova convenzione, che seguirà l’iter riportato alla pagina https://www.agr.unipi.it/tirocinio/. In questo caso, occorre considerare che, dovendo la richiesta di convenzione essere approvata in Consiglio di Dipartimento e quindi protocollata, i tempi tecnici necessari prima che l’azienda/ente sia visibile sul Portale Tirocini possono essere lunghi. Si raccomanda quindi di muoversi con largo anticipo rispetto alla data presunta di inizio tirocinio.Una volta che l’azienda risulta presente sul Portale Tirocini, si può procedere con l’attivazione del tirocinio.L’attivazione o la riattivazione è subordinata alla sottoscrizione da parte del soggetto ospitante di un progetto formativo (per le nuove attivazioni) o di un addendum (per i tirocini sospesi) sul portale https://tirocini.adm.unipi.it/intro_studenti.php, redatto nel rispetto della normativa statale e regionale in vigore, nel quale sono definiti tempi e modalità di svolgimento delle attività formative, individuando quelle che possono essere svolte “a distanza” in caso di tirocinio misto. Il tirocinante e il tutor accademico che ha proposto il tirocinio dovranno acquisire:

      1. una copia del progetto formativo debitamente firmato e timbrato dal tutor dell’azienda ospitante, che dovrà essere firmato anche dal tutor accademico (per firma elettronica certificata) e dalla/dal tirocinante;
      2. una dichiarazione dell’ente ospitante sulle misure di sicurezza applicate al tirocinante, redatta secondo il modello reso accessibile nella pagina web dall’unità tirocini o dalla struttura interessata e disponibile a questo link;
      3. una copia del Protocollo di prevenzione Covid-19 o delle Istruzioni operative di sicurezza dell’ente ospitante.

    In tempo utile per poter essere valutata dalla Commissione Tesi e Tirocini nella prima seduta utile, la documentazione di cui sopra dovrà essere inviata a mezzo e-mail a:

    tirocinio@agr.unipi.it
    cristina.nali@unipi.it
    marco.volterrani@unipi.it

    Eventuali domande incomplete della documentazione richiesta o presentate in ritardo rispetto alla data di seduta della Commissione non saranno prese in considerazione.

    Il tirocinio potrà iniziare non prima di sette giorni dopo l’approvazione da parte della Commissione e, comunque, solo a seguito di comunicazione ufficiale trasmessa a mezzo e-mail da tirocinio@agr.unipi.it  a tirocinante, tutor accademico, responsabile dell’azienda/Ente ospitante.

MODALITÀ A DISTANZA
Si ricorda che, per la durata dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, in deroga a quanto previsto dagli ordinamenti didattici dei corsi di studio, è possibile l’espletamento a distanza anche dei tirocini curricolari, da svolgere:

  1. PRESSO AZIENDE ESTERNE ALL’UNIVERSITÀ DI PISA
    L’attivazione o riattivazione è subordinata alla sottoscrizione da parte del soggetto ospitante di un progetto formativo (per le nuove attivazioni) o di un addendum (per i tirocini sospesi) sul portale Tirocini, redatto nel rispetto della normativa statale e regionale in vigore, nel quale è indicata la modalità esclusiva a distanza per lo svolgimento delle attività formative;
  2. PRESSO LABORATORI E STRUTTURE INTERNE ALL’UNIVERSITÀ DI PISA
    Per poter svolgere un tirocinio a distanza presso una struttura interna all’Università di Pisa, lo studente, in accordo con il proprio tutor accademico prescelto, compila il modello di progetto formativo per tirocinio interno (disponibile al link), indicando la modalità esclusiva a distanza per lo svolgimento delle attività formative. Il modulo, completo anche delle rispettive firme, deve essere convertito in pdf ed inviato a mezzo e-mail a:

    tirocinio@agr.unipi.it
    cristina.nali@unipi.it
    marco.volterrani@unipi.it
    RAR struttura ospitante


Discussione del tirocinio

  1. Terminato il periodo di tirocinio, lo studente compila il modulo di valutazione e chiede di compilarlo anche al tutore aziendale (i moduli vanno consegnati al Prof. Marco Volterrani, Presidente della Commissione Tirocinio e Tesi, il giorno stesso dell’appello di tirocinio, subito prima della discussione);
  2. scrivere la relazione seguendo le linee guida (vedi paragrafo sottostante);
  3. preparare una presentazione in ppt (10-15 slide) sulla base della relazione;
  4. con debito anticipo (almeno 7 giorni) il lavoro viene revisionato dal tutore accademico;
  5. controllare il calendario (gli appelli per la discussione corrispondono alle date di riunione della Commissione Tirocinio e Tesi) e iscriversi all’appello inviando un messaggio, contenente in allegato la relazione, al Prof. Marco Volterrani (marco.volterrani@unipi.it) fino a due giorni prima;
  6. il tempo previsto per esporre la presentazione è 10 minuti; in caso di esito positivo, segue la registrazione dei CFU.

modulo di valutazione del tirocinio PAGA per tutor azienda/ente ospitante e per tirocinante

modulo di valutazione del tirocinio ProGeVUP per tutor azienda/ente ospitante e per tirocinante

Stesura della relazione di tirocinio

  1. La lunghezza del testo deve essere di circa 10-15 pagine;
  2. non è prevista un’organizzazione del testo come quella di una tesi (introduzione, materiale e metodi, ecc.); lo studente può sviluppare l’elaborato per argomenti in relazione alla tipologia e all’importanza delle esperienze effettuate nel corso del tirocinio (è opportuna una breve presentazione dell’azienda o dell’ente ospitante);
  3. nel corpo del documento è essenziale descrivere le competenze acquisite durante il tirocinio, la spendibilità nel mondo del lavoro e della professione;
  4. è richiesta nella parte finale un’analisi dei punti di forza e di criticità dell’azienda/ente ospitante, con le osservazioni personali sull’organizzazione del lavoro e sulla qualità-quantità dell’attenzione ricevuta nel corso del tirocinio; è opportuno anche un giudizio sull’efficacia del Corso di Laurea Magistrale nel fornire gli strumenti informativi e cognitivi necessari a un eventuale inserimento occupazionale all’interno della struttura visitata.

Polizza assicurativa e aziende/enti convenzionati sono disponibili a questa pagina.

 

Calendario 2020-21 delle riunioni/appelli della Commissione Tirocinio e Tesi

2020: 6 ottobre; 10 novembre; 15 dicembre

2021: 12 gennaio; 9 febbraio; 9 marzo; 13 Aprile; 11 Maggio; 8 Giugno

Per informazioni, contattare Marco Volterrani (marco.volterrani@unipi.it – 050 2218957) o Daniele Antichi (daniele.antichi@unipi.it – 050 2218962).