Tirocinio

Regolamento del tirocinio aziendale curriculare per l’a.a. 2021-2022

 

Premesso che gli studenti di Viticoltura ed Enologia (V.E.) dovranno svolgere in cantina almeno uno dei due tirocini previsti dall’ordinamento, per l’a.a. 2021-2022 si concordano le regole che gli studenti dovranno seguire per accedere al tirocinio aziendale curriculare.

Entro il 15 marzo 2022 lo studente dovrà chiedere l’assegnazione di un docente tutore e compilerà la domanda di tirocinio; a questo scopo utilizzerà uno specifico modulo (vedi allegato 1) che troverà sul sito del Corso di Laurea e che invierà ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

1- prof.ssa Angela Zinnai, angela.zinnai@unipi.it

2- prof.ssa Francesca Venturi, francesca.venturi@unipi.it

 

            Requisiti didattici

 

a- Tirocinio Facoltativo (T.F.) (2° anno o seguenti)

Viene confermata la durata minima di 150 ore. Ad ogni 25 ore di attività di tirocinio corrisponde 1 CFU fino ad un massimo di 15 CFU acquisibili.

Per accedere al T.F. lo studente dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti didattici: avere ottenuto un numero minimo di 40 crediti; avere superato gli esami di “Matematica e Statistica”, Chimica Generale e Inorganica”, “Chimica Organica”.

Per svolgere il tirocinio durante la vendemmia, lo studente dovrà possedere tali requisiti didattici entro e non oltre il 15 giugno 2022.

Dal 15.07 al 30.09.2022 non sarà possibile inoltrare al Dipartimento progetti formativi.

Nel caso del tirocinio facoltativo lo studente potrà accedere al portale tirocinio del C.d.S. in V.E per scegliere l’azienda solo a partire dal 15/4 e fino al 22 Giugno.

 

b- Tirocinio Obbligatorio (T.O.) (3° anno o seguenti)

Viene confermata la durata minima di 150 ore che conferiranno al tirocinante 6 CFU.

Per accedere al T.O. lo studente dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti didattici: avere ottenuto un numero minimo di 90 crediti; avere superato tutti gli esami del 1° anno che prevedono una valutazione espressa in 30/imi; avere superato l’esame di “Viticoltura generale e ampelografia); avere seguito le esercitazioni di laboratorio del corso di “Enologia 1”.

 

Per svolgere il tirocinio durante la vendemmia, lo studente dovrà possedere tali requisiti didattici entro e non oltre il 15 giugno 2022.

Dal 15.07 al 30.09.2022 non sarà possibile inoltrare al Dipartimento progetti formativi.

Nel caso del tirocinio obbligatorio lo studente potrà accedere al portale tirocinio del C.d.S. in V.E per scegliere l’azienda solo a partire dal 30/3 e fino al 22 Giugno.

 

Fino a fine febbraio 2023 o studente potrà presentare, se in regola con i requisiti didattici, la domanda per un tirocinio di potatura invernale e gestione del verde (periodo utile dicembre-giugno). Ulteriori richieste per attività in periodi diversi dalla vendemmia potranno essere sottoposte alla commissione tirocinio purché siano rispettati i requisiti didattici.

Lo studente, che avesse già svolto i due tirocini, potrà acquisire CFU anche tramite attività di stage in azienda della durata minima di 75 ore (= 3 CFU) (potatura invernale, o altre operazioni in vigneto-cantina)

 

Lo studente contatterà l’azienda convenzionata, individuata tra quelle riportate nell’elenco consultabile nel portale tirocinio del C.d.S. in V.E. che avranno dato disponibilità ad accogliere lo stagista per l’a.a. 2021-22.

 

Una volta che l’azienda contattata avrà accolto la richiesta, e trovato un accordo di massima con lo studente, lo studente informerà il tutore. Il docente tutore a questo punto informerà il Dott. Daniele Vergamini che provvederà a rendere l’azienda non più disponibile per gli altri studenti. Da questo momento sarà possibile provvedere alla preparazione della documentazione necessaria all’attivazione dello stage (vedi di seguito i documenti evidenziati in grassetto).

 

Ad un’azienda potrà essere assegnato uno, ed un solo, studente stagista. A questa regola potranno fare eccezione alcune situazioni specifiche come ad esempio: studenti-lavoratori, studenti stranieri, studenti che frequentano l’azienda al fine di raccogliere dati scientifici per l’elaborato finale (tesisti).

 

N.B.: alcune aziende intendono selezionare la/il tirocinante dopo avere valutato il CV., o dopo un colloquio conoscitivo; queste informazioni sono evidenziate nell’elenco delle aziende.

 

Gli studenti, pur avendo già svolto il tirocinio facoltativo e quello obbligatorio, potranno inoltrare, se lo desiderano, nei modi e nei tempi indicati, domanda per un secondo tirocinio facoltativo. Queste domande si collocheranno in coda, rispetto alle altre domande, e sarà cura della commissione tirocinio verificare l’esistenza delle condizioni affinché tale richiesta possa concretizzarsi.

 

Nel portale tirocinio del C.d.S. in V.E., lo studente troverà i seguenti documenti validi per l’a.a. 2021-22:

– modulo per la richiesta del docente tutore;

– modulo per la domanda di tirocinio;

– Link per accedere al portale tirocini e inserire la domanda di tirocinio;

– moduli di fine tirocinio (lettera-monte-ore; questionario valutativo a cura dell’azienda ospitante; questionario valutativo a cura dello studente).

 

Per accedere al tirocinio aziendale è necessario che lo studente:

– sia in possesso degli attestati di partecipazione ai corsi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (almeno il modulo generale e quello dedicato alle aziende agricole; vedi Progetto Trio regione Toscana);

– abbia provveduto a compilare ed inviare il progetto formativo.

 

Nota: alcune parti di tale procedura potrebbero essere sottoposte a cambiamento in funzione dell’evolversi della situazione pandemica e delle relative disposizioni emanate dal Governo e dagli organi sanitari competenti.

 

IMPORTANTE: al fine di poter attivare il tirocinio in tempo utile, compresa la polizza assicurativa contro gli infortuni sul lavoro, è necessario che la data di inizio stage, riportata nel progetto formativo, sia posticipata di 4-5 giorni lavorativi rispetto alla data in cui i documenti verranno presentati all’ufficio didattico del Dipartimento. La documentazione relativa a tirocini da svolgersi nel periodo della vendemmia dovrà essere presentata all’ufficio medesimo entro e non oltre il 15 luglio 2022.

 

Documenti di fine tirocinio

Terminato il tirocinio, lo stagista dovrà compilare in tutte le sue parti e firmare il questionario “valutazione tirocinio-studente” che troverà online, e dovrà preparare una relazione tecnica del tirocinio: un documento di almeno 3 pagine dattiloscritte, dimensione carattere 12, salvate nel formato word o pdf, in cui descriverà in maniera sintetica l’azienda dove ha effettuato il tirocinio, evidenziando le specificità organizzative e tecnologiche. Descriverà poi le mansioni svolte (in vigneto, in cantina, in laboratorio, altro). Nella relazione lo studente potrà inserire, se lo riterrà opportuno, commenti, valutazioni e suggerimenti del caso.

Una copia del questionario e della relazione andrà spedita al docente tutore.

Valutazione del tirocinio e del tirocinante da parte dell’azienda

Il tutore aziendale, od altra persona incaricata dell’azienda ospitante, riceverà dallo studente tirocinante i moduli che gli competono:

– la “lettera monte-ore”, in cui verrà dichiarato il n. totale di ore effettuate dallo studente durante lo stage;

– la “valutazione tirocinio-azienda”, questionario di giudizio sull’operato dello studente.

Questi due documenti, compilati in tutte le parti e firmati, dovranno essere inviati dallo studente al responsabile RAD del c.d.s. all’indirizzo mike.frank.quartacci@unipi.it per il riconoscimento crediti.

I documenti di fine tirocinio dovranno essere inoltrati entro il 15 Dicembre di ciascun anno.

 

Elenco aziende convenzionate

Docenti tutori 2021-2022

 

Moduli da scaricare e compilare