Viticoltura ed Enologia

Finalità

Obiettivo principale di questo corso di laurea è fornire allo studente quelle conoscenze e competenze necessarie a operare con successo nell’odierna realtà vitivinicola. Il laureato in Viticoltura ed Enologia dovrà essere in grado di operare a livello aziendale, consortile o istituzionale nella gestione dei processi di produzione viticoli ed enologici, nel controllo di qualità e nell’attività di marketing.

A tale scopo è prevista una formazione interdisciplinare, inerente i principi biologici e tecnologici connessi alla coltivazione della vite, al controllo delle principali ampelopatie, utilizzando idonee strategie di difesa ed ecocompatibili e alla produzione del vino che il contesto aziendale, di mercato e istituzionale richiedono.

Struttura del corso
Esami

Nel primo anno lo studente dovrà sostenere gli esami di Chimica generale ed inorganica, Matematica e statistica, Abilità informatiche, Fisica, Elementi di agronomia, Chimica organica, Botanica generale e sistematica, Lingua UE livello b1, Gestione dell’azienda agraria e marketing.
Nel secondo anno lo studente sosterrà gli esami di Chimica del terreno, Biochimica, Microbiologia generale ed enologica, Genetica, Enologia I e analisi enologiche, Aggiornamenti di legislazione vitivinicola, Viticoltura generale e ampelografia.
Nel terzo anno saranno sostenuti gli esami di Enologia II, vasi vinari e attrezzature enologiche, Viticoltura speciale, Analisi sensoriale, Meccanica agraria, Patologia viticola e certificazione genetico-sanitaria, Entomologia viticola.

Altre attività formative

Oltre agli esami sopra citati, sono previsti:
* un ciclo annuale di seminari con la partecipazione di importanti operatori del settore.
* un “tirocinio pratico applicativo” obbligatorio da svolgere presso una delle più di 200 aziende o organizzazioni (nazionali e internazionali) convenzionate, che permette allo studente di operare all’interno di importanti realtà produttive e facilitare l’inserimento nel mercato del lavoro
* un elaborato finale

Sbocchi professionali

La Laurea in Viticoltura ed Enologia consente l’inserimento immediato nel mondo del lavoro sia a livello di imprese private che di enti pubblici.
In particolare il Laureato può avere sbocchi occupazionali:
a) nelle aziende del settore delle bevande alcoliche in generale e di quelle vitivinicole in particolare;
b) nelle aziende vivaistiche del settore (produzione di materiale vivaistico standard e certificato);
c) nella produzione, vendita e gestione di macchine per la viticoltura e per l’enologia;
d) nella produzione di microrganismi selezionati (lieviti e batteri) o di coadiuvanti enologici;
e) nei servizi tecnici e normativi che gli Enti svolgono per la regolamentazione e la tutela del settore;
f) nella libera professione come Enologo, titolo automaticamente riconosciuto ai laureati in Viticoltura ed Enologia dall’Associazione Nazionale degli Enologi;
g) nella libera professione come specialista in difesa fitosanitaria della vite.

Conoscenze richieste l’accesso

Per essere ammessi al Corso di Laurea occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore, o di altro titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto idoneo secondo la normativa vigente. E’ richiesto il possesso di un’adeguata preparazione nelle materie di base. La modalità per la verifica del possesso dei requisiti d’accesso è specificata nel regolamento didattico del corso di studi, che indica anche gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

Written by