Scienze Agrarie

Finalità
Il corso è finalizzato alla formazione di tecnici addetti a tutte le attività connesse con l’esercizio dell’agricoltura considerata sia nei suoi aspetti più propriamente produttivistici, sia nella sua multifunzionalità. I laureati in Scienze Agrarie avendo acquisito competenze di base e professionali di natura biologica, chimica, ingegneristica, tecnologica ed economica sono in grado di:
operare il controllo degli aspetti qualitativi e quantitativi delle produzioni nell’ottica di un’agricoltura ecocompatibile rispettosa delle risorse ambientali; operare con adeguate competenze nei settori della comunicazione e del marketing globale. In particolare i laureati in Scienze Agrarie cureranno le interazioni fra le attività agricole tradizionali e quelle innovative nel rispetto della logica unitaria dello sviluppo di impresa; le abilità gestionali per le attività agricole rivolte alla valorizzazione delle specificità ambientali e alla promozione della qualità e della tipicità dei prodotti alimentari. Questi obiettivi formativi vengono acquisiti attraverso forme didattiche differenziate. A seconda delle loro caratteristiche formative e professionali, i corsi di insegnamento sono articolati in lezioni frontali, in esercitazioni di laboratorio e di campo, in seminari su temi di specifico interesse, in visite tecniche ecc.
Il piano degli studi prevede un tirocinio e la discussione di un elaborato che costituisce la prova finale.
Ciascuna delle attività didattiche sviluppate, come specificato dal Regolamento del Corso di Laurea, dà luogo alla acquisizione di un numero di CFU congruente con l’impegno richiesto allo studente. Il percorso didattico è adeguato alla preparazione dell’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Agronomo junior. Il laureato in Scienze Agrarie è in possesso delle basi formative necessarie per l’accesso ai Master e ai Corsi di Laurea magistrale dell’area culturale di pertinenza.

Sbocchi professionali
Il laureato in Scienze Agrarie trova impiego in tutte le attività connesse con l’esercizio dell’agricoltura sia in imprese private, sia in enti pubblici di varia natura. Sbocchi professionali sono, inoltre, da individuare nel contesto delle
imprese di servizi e consulenza per la tutela e il controllo dell’ambiente, nelle aziende agricole che intendono adottare le tecniche di produzione proprie dell’agricoltura biologica o che si impegnano in produzioni agricole tipiche
o di qualità. Potrà svolgere attività libero-professionale di consulenza o progettazione.

Conoscenze richieste l’accesso
Per l’ammissione al Corso di laurea in Scienze Agrarie è necessario il Diploma di Scuola secondaria superiore o altro titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. E’ richiesto, altresì, il possesso di una preparazione iniziale in Scienze matematiche, fisiche, chimiche e naturali come dettagliato nel Regolamento.La modalità per la verifica del possesso dei requisiti d’accesso è specificata nel regolamento didattico del corso di studi, che indica anche gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.